© 2020 FITP Lombardia
Sito realizzato da Laura Fumagalli - Dream Designer

A VILLA D'ALMÈ (BG) LA XIII RASSEGNA DI MUSICHE E CANTI FOLKLORICI ED ETNICI 

FolkNewsDICEMBRE19

di Laura Fumagalli

Venerdì 10 e sabato 11 gennaio il Teatro Serassi di Villa d’Almè, alle porte di Bergamo, ospita la Rassegna di Musiche e Canti folklorici ed etnici organizzata dalla FITP Federazione Italiana Tradizioni Popolari, dal Comune di Villa d’Almè e dal Ducato di Piazza Pontida. Si tratta della tredicesima edizione della rassegna di musica popolare targata FITP, ma per la Lombardia è la prima in assoluto. Mai prima di gennaio 2020, infatti, la due giorni di festa è stata ospitata in una delle regioni con il più alto numero di associazioni affiliate alla Federazione.

La Rassegna rappresenta un vero e proprio concorso, a cui ogni anno aderiscono alcuni tra i migliori gruppi di musica popolare a livello italiano. A giudicarli sarà una giuria composta da 5 giurati selezionati tra esperti musicologi e membri della Consulta Scientifica FITP. La sera di sabato 11 gennaio alle 20 le formazioni in concorso si esibiranno sul palco del Serassi, difronte alle autorità locali, a quelle locali e nazionali della Federazione Italiana Tradizioni Popolari e a tutti coloro che vorranno essere presenti a una serata che sarà difficile dimenticare, tra brani suonati con il flauto di Pan e le tarante dal sapore mediterraneo (ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria). Un vero e proprio excursus tra le note folkloristiche di un paese, l’Italia, dal patrimonio culturale folkloristico davvero impareggiabile. La serata, presentata da Valentina Fumagalli, vede anche la partecipazione delle allieve della scuola di danza Arabesque Danse Pedretti a.s.d di Azzano San Paolo (Bergamo).

La Rassegna è riservata a gruppi affiliati o meno alla Federazione Italiana Tradizioni Popolari che eseguono musiche, canti folklorici ed etnici.

I gruppi partecipanti sono distinti in due categorie. Una categoria riguarderà i gruppi di musiche e canti etnici che, attingendo dalla tradizione, avvertono l'esigenza di innovare i linguaggi musicali. Un'altra categoria riguarderà cori, orchestre e gruppi folklorici che, fedeli alle sonorità tradizionali, ripropongono melodie e canti, frutto di un'adesione e sincretismo culturale dalle origini del passato.

 

Ad anticipare le performance musicali, sabato pomeriggio, alle 15,30 nella sala consiliare del Municipio di Villa d’Almè, in programma un incontro dibattito dal titolo “Musiche e canti folklorici ed etnici tra tradizione e innovazione. Riflessioni". Responsabile del dibattito la professoressa Fulvia Caruso del Dipartimento di Musicologia dell'università di Cremona; modera il professor Mario Atzori, presidente della Consulta Scientifica della Federazione Italiana Tradizioni Popolari. Partecipano all’incontro Agostina Lavagnino, responsabile dell’Archivio di Etnografia e Storia Sociale di Regione Lombardia, Valter Biella, studioso di musica e canti popolari bergamaschi, Massimo Pirovano del Museo dell'Alta Brianza, Paolo Vinati, Nicola di Lecce e Giampiero Cannas.

Venerdì sera, invece, sempre alle 20 al Teatro Serassi di Villa d’Almè, un altro importantissimo appuntamento per la Federazione Italiana Tradizioni Popolari, la Cerimonia di nomina dei Padri del Folklore, con la consegna dei riconoscimenti alle personalità benemerite delle FITP. Conosceremo, quindi, le persone che, per ogni regione italiana, nel 2019 si sono distinte per passione e attività nel mondo della Federazione. Ad accompagnare le premiazioni, tanti ospiti, tra cui Daniele Fumagalli, gli Aghi di Pino, Andrea Dellino. Presenta la serata il cantautore bergamasco Il Bepi.

La manifestazione è organizzata dalla FITP - Federazione Italiana Tradizioni Popolari, con il supporto del Comune di Villa d’Almè (Bergamo) e del Ducato di Piazza Pontida. Patrocinano l’evento IOV World - International Organization of Folk Art, IGF - World Folklore Union, Provincia di Bergamo, Regione Lombardia, Strada del Vino Valcalepio e dei Sapori della Bergamasca.