© 2019 FITP Lombardia

‚Äč

TERRA DEL SOLE E I BRIANZOLI A SHARJAH

I GRUPPI LOMBARDI NEGLI EMIRATI ARABI AL FESTIVAL CIOFF HERITAGE DAYS

FolkNewsGIUGNO17

di --

Si sono alternati alla partecipazione al Festival CIOFF di “Sharjah Heritage Days”, i gruppi Terra del Sole di Lodi dal 2 al 9 aprile, con il Presidente Felice Torre e I Brianzoli di Ponte Lambro dal 10 al 18 aprile con il Presidente Giancarlo Castagna.

Un’esperienza eccezionale per i due gruppi vissuta a Sharjah, città distante solo 18 km dalla più famosa Dubaj, partecipando al Festival CIOFF, specialmente per il gruppo Terra del Sole, che per la prima volta volava fuori Europa.

L’impatto con l’aeroporto è scioccante, un ambiente di esagerata bellezza, dove il lusso è straripante. All’arrivo sono stati accolti dalla delegazione del Festival, accompagnandoli all’Hotel dove sono stati ospiti una settimana per gruppo.

La prima settimana al Festival hanno partecipato gruppi della Georgia, del Bharein, dell’Homan, dell’Emirato di Dubaj e di Malta, mentre la seconda settimana hanno partecipato gruppi del Parguay, Corea del Sud, Egitto e ancora Malta oltre alcuni gruppi degli Emirati.

Il Festival è stato inaugurato il 4 aprile dal gruppo Terra del Sole, orgoglioso di far sventolare il tricolore davanti a Sua Altezza.

I due gruppi hanno iniziato la performance con qualche timore, visto l’importanza delle autorità e del numeroso pubblico presente in platea, ma tutto è filato liscio, i minuti sono volano interrotti da numerosi applausi, i ragazzi contentissimi sono scesi dal palco salutando il pubblico.

Altre esibizioni sono state eseguite nell’area della fiera che ospita il Festival, dove erano allestiti numerosi stands, portando a conoscenza la gastronomia, i mestieri e l’artigianato di questa terra per noi ancora sconosciuta.

Da turisti hanno visitato Dubaj, uno spettacolo davvero bello, tutto è perfetto, dove hanno potuto godere di alcune meraviglie del nostro pianeta.

Al termine della settimana entrambi i gruppi sono stati invitati all’incontro con le autorità, dove successivamente sono stati ricevuti da Sua Altezza Dott. Abdulaziz Al Musallam, Primo Ministro della Cultura dell’Emirato, presso l’istituto di cultura di Sharjah, e dopo la conferenza sono stati ospiti a pranzo da Sua Altezza, conclusasi poi con lo scambio di regali da ambo le parti.

Un’esperienza davvero importante ed indimenticabile, tanto che al ritorno in Italia, dicono i presidenti “i nostri cuori erano tristi ma soddisfatti di aver lasciato un ricordo indelebile alle persone conosciute e a tutta l’organizzazione del Festival”.